Mozione : Digitalizzazione dei documenti depositati in Regione Campania

Premesso che il DPCM del 13 novembre 2014 pone l’obbligo per la pubblica amministrazione di provvedere entro l’agosto 2016 alla completa digitalizzazione dei documenti.

Considerato che la Regione adotta atti che impegnano l’Ente verso l’esterno e che la certezza dei tempi relativa all’adozione degli stessi è imprescindibile dal regolare raggiungimento degli obiettivi nonché dal corretto ed efficiente meccanismo di rappresentanza e servizio reso alla Comunità.

Verificato che a tutt’oggi l’elaborazione degli atti avviene su cartaceo ed è caratterizzata dalla presenza di “camicie” inglobanti i documenti laddove di volta in volta e cum manu vengono apposte le firme dei Dirigenti nel tragitto a più riprese che il faldone compie per i vari Uffici con il servizio di posta interna (e conseguente rischio di smarrimento, superfluo consumo di carta, produzione di rifiuti, impegno di risorse umane e di tempo, discrezionalità).

In data 13 Settembre 2013 veniva definitivamente approvata e pubblicata la Legge Regionale numero 14 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRASPARENZA AMMINISTRATIVA E DI VALORIZZAZIONE DEI DATI DI TITOLARITÀ REGIONALE In data 12 Maggio 2014 veniva approvato con la Delibera di Giunta Regionale numero 132 il disciplinare sugli open data in attuazione della L.R. n. 14 del 13/9/2013, dove all'articolo 4.2 veniva appovata la creazione di un portale web dedicato alla pubblicazione dei dati di tipo aperto, http://dati.campania.it. All'articolo 4.4 venivano menzionati i formati dei dati aperti che la Regione Campania avrebbe adottato, ovvero i formati di tipo aperto da utilizzare dall’Amministrazione sarebbero stati i seguenti :

In particolare per i documenti  ODT (Open Document Text)  ODS (Open Document Spreadsheet)  ODP (Open Document Presentation)  PDF (Portable Document Format) con standard di accessibilità In particolare per i dati  XML (eXtensible Markup Language)  JSON (JavaScript Object Notation)  CSV (Comma Separated Values)  Shapefile  KML (Keyhole Markup Language)

A :

  1. rendere dare piena attuazione alla Legge Regionale numero 14 del 13/09/2013;
  2. dare piena ed immediata attuazione al disciplinare approvato con DLG 132 e a realizzare il portare web dati.campania.it così come previsto dallo stesso;
  3. dar luogo al completo e definitivo processo di digitalizzazione di qualsivoglia procedura a partire da subito con l’istituzione della firma digitale per tutti i documenti prodotti;
  4. procedere alla dematerializzazione dei documenti e degli archivi;
  5. informatizzare del tutto l’iter amministrativo relativo alla redazione ed all’adozione degli atti.
Giuseppe Rondelli, 2016/04/11 00:28

Ho fatto un po di ricerche sugli opendata :

1) Da La Repubblica "Legge sulla trasparenza amministrativa e l'accesso e il riutilizzo dei dati di titolarità regionale"

2) Fonte Regione Campania 27/08/2013 Il disegno di legge sugli open data (dati aperti) per la trasparenza, la valorizzazione e la riutilizzabilità dei documenti e dei dati pubblici di cui la Regione Campania e' titolare è stato approvato all’unanimità dal Consiglio Regionale della Campania.Il disegno di legge Disposizioni in materia di trasparenza amministrativa e di valorizzazione dei dati di titolarità regionale, presentato dagli assessori regionali Guido Trombetti e Pasquale Sommese, era già stato approvato all’unanimità nelle due commissioni regionali competenti. La Campania è la terza regione in Italia a dotarsi degli open data, dopo Lombardia e Lazio. Open data, ok alla legge. Campania tra le prime in Italia

3) Interessante progetto nato dal fatto che i dati della Regione Campania non sono in formato Open Data Il NON-Portale Open Data della Campania vuole essere un unico punto di accesso ai dati (in formato aperto e non) della Regione Campania e delle altre amministrazioni locali che sono distribuiti in centinaia di siti. È un non portale perché non è il portale Open Data ufficiale della Regione Campania (che ad oggi non esiste) o di altre amministrazioni e perché la maggior parte dei dati non sono in formato open. Vuole quindi fungere anche da stimolo per le amministrazioni campane affinché si attivino per rilasciare i dati che posseggono in formato aperto e creare i portali Open Data istituzionali così come già fatto dalla maggior parte delle altre regioni. NON PORTALE Regione Campania

Giuseppe Rondelli, 2017/06/30 11:37

Si sarebbe potuto portare questo lavoro(se fosse stato presentato) a questo incontro

Open data, domani a Napoli convegno su ‘Costruire e-democracy’ con Piscitelli, Ciarambino, Ciaramella e D’Amelio (AGENPARL) – Napoli, 29 giu 2017 – Domani, venerdì 30 giugno, alle ore 11, in Aula Siani, si terrà il convegno “Costruire e-democracy con Open Data: normative, strumenti open source e progetti internazionali per trasparenza,semplificazione e partecipazione”. Sono previste le relazioni di Massimiliano Pucciarelli, Responsabile Servizio Razionalizzazione ICT PA – AGID – Agenzia per l’Italia Digitale sul tema della trasformazione digitale della PA dal cloud a Italia Login nel Piano triennale ICT e di Vittorio Scarano, Dipartimento Informatica – Università Salerno – Coordinatore ROUTE-TO-PA Project che illustrerà il progetto internazionale Horizon 2020 “ROUTE-TO-PA” e le linee guida per Open Data di qualità. Giuseppe Ferretti, Direttore Tecnico Sistemi Informativi del Consiglio regionale, Campania affronterà il tema del riuso di strumenti e metodologie ROUTE-TO-PA per i dataset dell’Assemblea legislativa. Interverranno il Presidente della commissione Affari Istituzionali, Alfonso Piscitelli, la Presidente della Commissione Trasparenza, Valeria Ciarambino, e la Vice Presidente della Commissione Sburocratizzazione Antonella Ciaramella sul tema “leggi regionali per facilitare trasparenza, semplificazione e partecipazione dei cittadini”. E’ previsto il contributo dell’Assessore all’innovazione della Regione Campania Valeria Fascione sull’Agenda Digitale Campania 2020. Conclude la Presidente del Consiglio regionale, Rosetta D’Amelio.

Inserisci un commento. Sintassi del wiki permessa:
L Q R​ H H